AMICI DEL CAVALLO
AMICI DEL CAVALLO

  Corso Accompagnatore      di Turismo Equestre                     A.C.E.   

 

A.S.D.Giavenese Amici del Cavallo    

VIA COLPASTORE, 27 GIAVENO (TO) 10094

 PROGRAMMA DEI CORSI
DI FORMAZIONE ALLA PROFESSIONE D’ACCOMPAGNATORI DI TURISMO EQUESTRE

DEFINIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE:

accompagnatore di turismo equestre chi, per professione, accompagna singole persone o di gruppi in gite a cavallo”   

1   – ARTICOLAZIONE DEL CORSO

Durata: 160 ore suddivise in due moduli

1° modulo:  accompagnatore 

2° modulo:  accompagnatore 

Il primo ed il secondo modulo comprendono  lezioni pratiche e teoriche.   2             –  MATERIE DI FORMAZIONE

- pratica equestre      

- selleria           

- mascalcia  

- ippologia      

- topografia e orientamento      

- turismo equestre    

- pronto soccorso       

- organizzazione turistica          
- tecniche di comunicazione      

- conoscenza del territorio         

-  regolamenti                         

-  gestione di un centro di T.E.   

CONTENUTI DELLE MATERIE: PRATICA EQUESTRE

In scuderia: cure e governo del cavallo (uso dei diversi        

Strumenti di lavoro; prime cure al garrese, agli arti, agli zoccoli, controllo della ferratura);  -     In sella: a) ripresa in maneggio (lavoro alle andature; superamento ostacoli naturali, esecuzione di una ripresa in maneggio) – b) esercitazione in campagna. (brevi itinerari sui percorsi noti di 25-30 km.) – c) attacco e guida di un cavallo;

SELLERIA

-    Manutenzione finimenti: pulizia, e Conservazione del materiale di selleria,
piccole riparazioni a quest'ultima;                                                  
MASCALCIA

-    Anatomia del piede del cavallo; osservazioni sulla ferratura; malattie che può causare, cure allo zoccolo;

-      Pratica: lavoro con gli attrezzi della ferratura;

 IPPOLOGIA

-       Nozioni  d’anatomia generale del cavallo; principali Malattie, tare, vizi, difetti; nozioni generali sul cavallo, storia e razze; alimentazione: conoscenza delle principali qualità organolettiche dei foraggi e modo corretto di                 somministrare in funzione del lavoro le condizioni del cavallo; prevenzione delle fiaccature al garrese (feltri, coperte); l’importanza di fare piede a terra;

TOPOGRAFIA  E ORIENTAMENTO

-    Conoscenza dei diversi metodi d’orientamento (naturali ed Artificiali);
lettura di una carta topografica;                                                        
TURISMO EQUESTRE

-    Regole di viaggio: codice stradale: norme per cavalli montati  ed
attaccati, rapporti con la popolazione;

-     Organizzazione di un’escursione;

-     Gestione di un centro di turismo equestre;

-      Regole: conoscenza dei regolamenti FITETREC - ANTE

PRONTO SOCCORSO

-      Nozioni di pronto soccorso per i cavalieri a riguardo degli incidenti  più
comuni; cassetta di pronto soccorso per un viaggio.

ORGANIZZAZIONE TURISTICA

-      Normativa statale ed europea attinente al turismo.

Legislazione regionale in materia di organizzazione turistica,
disciplina delle strutture ricettive, agenzie di
viaggio e turismo, professioni turistiche. Enti pubblici, Associazioni, Consorzi, Operatori del settore Turismo.

TECNICHE DI COMUNICAZIONE

-    Compiti e norme di esercizio dell’attività professionale: responsabilità civile, disciplina della professione, norme fiscali. Il rapporto con il gruppo, il rapporto con il cliente,il rapporto con le istituzioni; i rapporti interpersonali: motivazione
percezione, comunicazione; la gestione dei
conflitti e delle tensioni. Nozioni di informatica.

CONOSCENZA DEL TERRITORIO

-   Nozioni di geografia, flora, fauna, arte, storia, folklore e trazioni del Piemonte.

REGOLAMENTI

-   Conoscenza dei regolamenti federali delle discipline riconducibili al turismo equestre (trec endurance e cross), prove pratiche con simulazioni di gara delle
suddette
discipline; conoscenza teorica e pratica della monta da lavoro e delle competizioni ad essa legate.      

3  – REQUISITI PER L’AMMISSIONE AI CORSI:

  1. Cittadinanza
    italiana o d’altro Stato membro della CEE 
  2. Assolvimento degli obblighi scolastici
  3. Idoneità psico-fisica attestata da certificato medico in data non anteriore ai tre mesi
  4. Compimento del 18° anno d’età. L’ammissione ai corsi è subordinata al  superamento di una prova attitudinale teorico-pratica.

Tale prova comprende:

  1. Pratica del cavallo
  2. Assetto
  3. Lavoro in piano
  4. Lavoro libero alle tre andature
  5. Passaggio su ostacoli naturali.

Ai fini dello svolgimento della prova attitudinale l’Ente organizzatore nomina un’apposita Commissione di cui facciano parte almeno due docenti del corso stesso.

4   –  ESAME PER OTTENERE L’ATTESTATO DI FREQUENZA CON PROFITTO

Programma d’esame.

Al termine del corso ogni candidato dovrà sostenere un esame così articolato:

-   Prove orali: a) topografia e orientamento b) Ippologia, veterinaria e giusto impiego del cavallo c) Alimentazione e Abbeverata d) Mascalcia e) Selleria

 f) Turismo equestre g) legislazione ed organizzazione turistica,

 gestione di un centro di T.E., tecnica  professionale e comunicazione, conoscenza del teritorio h)
sicurezza e pronto soccorso Prove pratiche: a) cura e governo del cavallo

b) saper condurre un cavallo sottomano

c) saper eseguire gli ordini partecipando a Una ripresa in maneggio

d) superamento di un breve corso di campagna di facile svolgimento, con un massimo di 8-10 ostacoli di campagna f) saper attaccare e guidare un cavallo attaccato. Le prove orali possono essere sostituite da una scritta consistente in un questionario inerente agli argomenti elencati.

Il superamento delle prove orlare (o prova scritta) condizione necessaria per essere ammessi alle prove pratiche.

Sono ammessi all’esame finale i candidati che hanno frequentato almeno i due terzi delle ore di lezione previste nel corso. Ai fini dell’ammissione all’esame finale i crediti formativi riconosciuti concorrono a costituire il monte ore di frequenza. Al termine del corso ad ogni allievo viene assegnato un credito valutativo  consistente in una valutazione dei risultati ottenuti durante la frequenza del corso. La valutazione di ogni prova è espressa con un giudizio di  IDONEITA’ o NON IDONEITA’: i candidati che non abbiano conseguito il giudizio di idoneità nella prova scritta non sono ammessi alle prove orali.

La valutazione finale è espressa in centesimi secondo il seguente punteggio:

credito valutativo  valutazione max 20 pt prova orale (o scritta)    valut. Max 35 pt   idoneità 21 pt  prova pratica  valut. Max 45 pt      idoneità 27 pt

Ai candidati che conseguono il giudizio di idoneità nelle due prove e raggiungono complessivamente il punteggio minimo di 60 pt
l’Ente organizzatore consegna un attestato di abilitazione alla professione.

Gli attestati sono predisposti dallo stesso Ente organizzatore utilizzando il modello allegato, rilasciato dalla Provincia territorialmente competente.

Coloro che, a seguito del riconoscimento di crediti formativi, o in applicazione di misure compensative devono sostenere
soltanto una parte di esame, sono  ammessi ad un esame di fine
corso, in casi eccezionali è facoltà della Provincia organizzare un’apposita sessione di esame riservata esclusivamente ai candidati in  possesso
dei crediti o per l’espletamento delle misure compensative.
In ogni caso può essere richiesto ai candidati il pagamento di una quota di partecipazione a copertura delle spese di organizzazione dell’esame stesso.

5- COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE D’ESAME

il dirigente della Provincia competente per materia o suo delegato, che la presiede; Tre esperti designano dalle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello provinciale. Un
rappresentante dell’ente organizzatore del corso, che svolge funzioni di segretario. Gli esperti chiamati a far parte della commissione  dovranno avere un titolo di studio attinente alla propria materia o, in  alternativa, un’esperienza almeno triennale nel settore.

Nella commissione dovranno essere necessariamente presenti due  esperti nelle materie equestri. La commissione è nominata dalla Provincia,è facoltà della Provincia nominare dei
membri supplenti. Competono all’ente organizzatore del corso tutti gli oneri ed adempienti relativi  all’organizzazione della sessione d’esame.

Direttore del corso   MAZZOLA VINCENZO

Per prenotazioni

Volete prenotare uno dei nostri CORSI DI EQUITAZIONE  o una PASSEGGIATA A CAVALLO? Non esitate a contattarci:

 

Telefono

 

Cel. sms. 338 8835672

E-mail

asd.amicidelcavallo@libero.it

 

Indirizzo

Amici del Cavallo
Via Colpastore 27
10094 GIAVENO ( TO )

Promozioni

 A.S.D. Giavenese Amici del Cavallo il mese   un'offerta speciale. Consultate i nostri prezzi e promozioni.

 

 

RINNOVO TESSERE 2017 

 

SOCI  SOSTENITORE    5,00 EURO

 

SOCI CAVALIERE          50'00 EURO

 

SOCI GIOVANISSIMI    5,00  EURO

 

GRAZIE A TUTTI I NUOVI SOCI